Lo smart working non si fermerà

Arredamento, arredi trasformabili, Scrittoio, studio | 0 commenti

Lo smart working non si fermerà con la fine della pandemia e noi dobbiamo essere preparati anche nelle nostre case.

Questa improvvisa, e obbligata, fase di lavoro agile sta soltanto accelerando un processo che era già ben avviato.
Secondo l’Osservatorio del Politecnico di Milano, il 58% delle grandi aziende si stava già muovendo con successo verso lo smart working nel 2019. L’emergenza legata al COVID-19 sta velocizzando il processo e sempre più aziende si accorgono di quanto sia efficace ed efficiente questo strumento.
Sembra infatti che i lavoratori che godono della flessibilità data dallo smart working siano più sereni, motivati e produttivi.

Qualcuno di voi si sarà certamente accorto di quanto sia importante disporre di spazi e luoghi tranquilli nei quali organizzare il lavoro e i documenti.
Per poter garantire tranquillità e concentrazione è necessario però che esistano spazi ben definiti nei quali lavorare.

In ogni casa, grande o piccola che sia, siamo in grado di ricavare uno spazio dedicato.

Se state ancora progettando la vostra casa, potrete ovviamente scegliere di inserire un piano di lavoro integrato nell’arredo.